LO SAPEVI CHE STORIA

Palmanova: storia della nascita della Città Stellata

Palmanova

Tra le incredibili bellezze che si trovano nella provincia di Udine, esiste una città che costituisce un unicum per la sua conformazione e per la sua storia. Si tratta di Palmanova, cittadina friulana che, per la sua caratteristica pianta poligonale a forma di stella, è conosciuta come la Città Stellata. Il primo progetto per l’edificazione della città sarebbe stato nientemeno che del grande Leonardo da Vinci.

La nascita di Palmanova

Esistono due leggende relative alla nascita della città di Palmanova e della sua particolare forma. La prima narra di un pastore, Camotio, che un giorno si addormentò nel luogo in cui sorge ora la città e sognò una grandiosa fortezza a forma di stella che in futuro sarebbe sorta proprio in quell’area. Egli raccontò il sogno agli amici che, increduli, lo credettero ubriaco e si fecero beffe di lui.
Un’altra leggenda, più articolata, racconta dei quindici provveditori veneziani che avevano avuto il compito di realizzare la fortezza. Colti da un improvviso temporale, essi trovarono riparo in una cappella. Qui cadde davanti a loro una ragnatela, che diede ai provveditori un’idea che parve loro sensazionale. Visto che il ragno costruisce la ragnatela come forma di attacco e di difesa, nessuna forma poteva essere meglio congeniale di quella per la città fortificata.

Una pianta di Palmanova risalente al Seicento
Una pianta di Palmanova risalente al Seicento. Fonte: Wikipedia

La storia vera e propria, invece, racconta di come il governo della Serenissima volesse erigere una città-fortezza che difendesse Venezia dalle incursioni turche ed austriache. È possibile che essi chiamarono nientemeno che Leonardo da Vinci, del quale un sopralluogo è storicamente accertato. Il genio toscano, tuttavia, si trovò costretto a rifiutare di prendere in carico quel lavoro poiché troppo impegnato con altri progetti a Milano. È comunque probabile che la caratteristica forma di Palmanova fosse frutto di un suo progetto, realizzato poi da altri.

Un esempio unico al mondo

Realizzata dai Veneziani a partire dal 1593, la città stellata (inizialmente chiamata Palma, poiché il suffisso nova fu probabilmente aggiunto da Napoleone) rispecchiava i principi filosofici e costruttivi del rinascimentale concetto di città ideale. Secondo molti teorici di quest’epoca, infatti, il progetto di una città perfetta doveva seguire uno schema prevalentemente geometrico, oltre a determinati criteri filosofici (e a tratti utopistici) e principi astratti di razionalità. La sua posizione al di sotto della linea dell’Orizzonte le conferiva i tratti di una roccaforte inespugnabile. Il suo essere così stranamente perfetta e i motivi prettamente bellici che ne causarono la costruzione, però, disincentivarono i veneziani ad abitarla. Così il governo si trovò costretto a popolarla con galeotti e prigionieri.

Piazza Di Palmanova
La piazza di Palmanova come la vediamo oggi, con la chiesa del Santissimo Redentore sullo sfondo. Fonte: Di qua e di là

La sua affascinante storia e la sua conformazione geometrica rendono Palmanova un esempio unico nel suo genere. Sin dal 1960 la cittadina rappresenta un monumento nazionale, mentre due anni fa è entrata nelle liste del patrimonio dell’UNESCO. Essa, infatti, assieme alle città croate Sebenico e Zara, alla montenegrina Cattaro e alle italiane Peschiera del Garda e Bergamo, costituisce uno dei migliori esempi di difesa urbani realizzati dai Veneziani all’epoca della Serenissima.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
Palmanova: storia della nascita della Città Stellata ultima modifica: 2019-07-30T09:00:53+02:00 da Luigi Bove

Commenti

To Top