ARTE EVENTI

Maestri, la mostra straordinaria sui maestri della vita a Illegio

La scuola materna di Geoffroy, copertina della locandina della mostra di Illegio

Anche quest’anno ad Illegio si apre una mostra straordinaria, capace di colpire il cuore e l’anima di chi la vista per la profondità delle opere esposte. Il tema del 2019 sono i Maestri, figure importantissime nella vita di ognuno rappresentati in circa 40 opere provenienti da tutto il mondo che ripercorrono la storia dell’arte dal 1145 al 1968. Tra le gli artisti più famosi esposti alla mostra anche Picasso, Geoffroy e l’italiano Vittorio Bonatti.

Il tema: “Maestri”

Il curatore della mostra, don Geretti, spiega che “Maestri sono coloro che ti cambiano la vita con il proprio insegnamento e ti trasmettono la passione per l’avventura del bene e del bello”. Ecco quindi il motivo della scelta del tema, scelto per fare in modo che ”il viaggio nell’arte diventi un viaggio nella nostra coscienza”.

Don Geretti, curatore di Illegio
Don Geretti, curatore della mostra

In un’epoca in cui non si guarda più alla sapienza, ma si è concentrati solamente sull’apparenza, la mostra di Illegio esalta le vere radici della cultura attraverso un percorso che va dalla letteratura classica, alla mitologia greca, alla sacra scrittura e alla grande narrativa.
La mostra racchiude circa 40 opere provenienti dai musei più famosi di tutto il mondo. Ripercorre gli insegnamenti dei grandi maestri a partire dai filosofi classici per poi proseguire con Gesù Cristo maestro della cristianità e i maestri nel lavoro, i maestri d’arte e infine i maestri di scuola che accompagnano l’età evolutiva.

Il percorso espositivo della mostra

Fra le più importanti tele in mostra ad Illegio, provenienti da Francia, Italia, Spagna, Gran Bretagna e Vaticano, sono quattro quelle che simboleggiano i capitoli in cui si divide il percorso espositivo. Per prima l’opera di Henri Jean Jules Geoffroy, “La scuola materna”(1898), scelta anche come copertina della mostra. Poi l’opera di Sir Joshua Reynolds, “L’educazione di Cupido” (1751), cui segue Jules Bastien Lepage con “Diogene” (1877) ed infine l’italiano Vittorio Bonatti con “L’animatore”(1920).

Illegio: La Scuola Materna di Geoffroy

L’opera di Geoffroy, dipinta nel 1898 proviene dal Centre National des Arts Plastiques di Parigi e rappresenta a pieno l’opera di amore dell’insegnate raffigurata. La dolcezza dei gesti dipinti dall’autore del quadro fa rivivere all’osservatore i ricordi di un’infanzia passata.

Illegio: L’educazione di Cupido di Sir Reynolds

Proviene invece dal Regno Unito, precisamente dalla Beecroft Art Gallery di Southend-on-Sea, la tela dipinta da Reynolds nel 1751. In perfetto stile classico riprende un soggetto di Tiziano, “L’educazione di Cupido”, appunto. Rappresenta a pieno l’evidenza che ogni maestro d’arte è divenuto tale grazie ad altri maestri e allo studio dei grandi classici.

Illegio, l'educazione Di Cupido
Educazione di Cupido

Illegio: Diogene di Lepage

Diogene è un dipinto del 1877 realizzato da Lepage. Proviene dal Musée Marmottan Monet di Parigi e rappresenta una visione introspettiva dell’amore per la verità, l’umiltà, la passione e il sacrificio richiesti a un vero maestro per poter portare un po’di luce ad altri.

Diogene, opera di Lepage esposta a Illegio
Diogene

Illegio: L’animatore di Bonatti

Infine “L’animatore”, di Bonatti. Si tratta di un’opera religiosissima e di forte impatto sociale al tempo stesso. Proviene dall’Accademia di Belle Arti di Brera. “L’animatore”, dipinta nel 1920, rappresenta Cristo che cammina avanti a tutti in modo molto simile al “Quarto Stato” di Pellizza da Volpedo, ed ha la capacità, in più, di prestare uno sguardo attento alle classi povere della società unito al senso di riscatto terreno che la fedeltà a Cristo comporta.

Come visitare la mostra

La mostra “Maestri” è visitabile a Illegio fino al 6 ottobre 2019. Per info e prenotazioni collegarsi al sito ufficiale di Illegio nella sezione dedicata alla mostra.

Susanna Tondo

Autore: Susanna Tondo

Piemontese di nascita, Friulana d’adozione, amo scoprire e far conoscere tradizioni e usanze del mondo intorno a me. Da sempre appassionata di scrittura e gastronomia condivido queste passioni con chi ho vicino.
Maestri, la mostra straordinaria sui maestri della vita a Illegio ultima modifica: 2019-07-12T12:44:15+02:00 da Susanna Tondo

Commenti

To Top