GLI UDINESI RACCONTANO UDINE

itUdine

MITI E LEGGENDE TRADIZIONI

La leggenda della zucca d’oro del borgo di Venzone

leggenda della zucca d'oro

Ogni anno nella località friulana di Venzone, piccolo borgo in provincia di Udine, si celebra la Festa della Zucca. Questa ricorrenza, molto sentita dai cittadini della cittadini, affonda le radici in una leggenda ai più sconosciuta. Si tratta della leggenda della zucca d’oro di Venzone.

La leggende della zucca d’oro

In un’epoca lontana, la piccola comunità di Venzone si trovò ad affrontare una situazione finanziaria molto critica, anche a causa dei costi esorbitanti dovuti alla costruzione del duomo. Quando si arrivò a dover affrontate gli emolumenti per innalzare il campanile, tuttavia, i fondi non bastarono. Così si decise di tassare la popolazione per ultimare la chiesa. Una volta realizzato questo elemento architettonico, un ultimo dettaglio mancava alla struttura: una sfera d’oro sulla guglia, sulla quale sarebbe stata collocata la croce.

leggenda della zucca d'oro - Il Duomo Di Venzone

Il Duomo Di Venzone. Fonte: Wikipedia

La commissione del lavoro fu affidata ad un artigiano di Udine, che in brevissimo tempo e con grande maestria ultimò l’opera. Al momento di riscuotere il pagamento, tuttavia, la comunità di Venzone non aveva la somma richiesta e chiese all’artista di accontentarsi solo di un terzo della cifra. Quest’ultimo, seccato, non diede a vedere la sua delusione e prese il denaro. Ma nella sua testa già prefigurava la vendetta.

La vendetta dell’artigiano

Quella stessa notte, infatti, l’artigiano mise in atto un piano per schernire l’intera popolazione. Celato dalle tenebre, si arrampicò sulla guglia e sostituì la preziosa sfera d’oro con una zucca dipinta della stessa dimensione. Poi, una volta sceso, si fece una grassa risata e scappò via da Venzone in fretta e furia e mai più vi fece ritorno. Passavano i giorni e quella sfera cambiava sempre di più. Ben presto, infatti, si deformò e la vernice cominciò a colare via. Tra i cittadini, che mai potevano immaginare la verità, cominciò a girare voce che qualche strega avesse lanciato qualche maledizione alla comunità.

Leggenda della zucca d'oro - Festa Della Zucca

Una foto di una passata edizione della Festa della Zucca. Fonte: Messaggero Veneto

Non passò ancora molto tempo prima che la zucca, ormai marcia, rotolasse giù dalla guglia, per poi rovinare al suolo, finendo in mille pezzi. Fu solo allora che gli abitanti di Venzone capirono l’inganno dell’artigiano. Il consiglio comunale si affannò nel disporre che i resti della zucca fossero ripuliti immediatamente, per evitare che la notizia si diffondesse.
Ormai, però, era già troppo tardi. Già tutti gli abitanti dei paesi limitrofi ridevano alle spalle dei venzonesi che, da quella volta, saranno sempre associati alla zucca. E se in principio la leggenda della zucca d’oro suscitava ira e vergogna per i cittadini, il tempo ha mitigato questi sentimenti. Ogni anno, infatti, nel mese di ottobre, a Venzone si celebra la celebre Festa della Zucca, una ricorrenza utile a far rivivere le atmosfere di un’epoca passata al piccolo borgo medievale.

La leggenda della zucca d’oro del borgo di Venzone ultima modifica: 2019-05-21T09:00:24+02:00 da Luigi Bove
To Top