GLI UDINESI RACCONTANO UDINE

itUdine

EDIFICI STORICI STORIA

Villa Ottelio Savorgnan, il vero scenario del dramma di Romeo e Giulietta

villa ottelio savorgnan - Villa Ariis

Villa Ottelio Savorgnan è una delle ville più antiche del Friuli, la sua costruzione risale addirittura alla seconda metà del 1200. Modificata e ristrutturata nei secoli dai diversi padroni ora sta tornando ad essere tra i luoghi più caratteristici da visitare. La sua storia è costellata di eventi importanti e leggende. La più famosa è quella che vede andare in scena proprio qui uno dei drammi più famosi della letteratura, quello dei veri Romeo e Giulietta.

La storia di Villa Ottelio Savorgnan

Villa Ottelio Savorgnan si trova nell’antico borgo di Ariis, nel comune di Rivignano Teor. Affacciata su un’ansa del fiume Stella la Villa è immersa nel “Parco Comunale dello Stella” e del “Sito di Interesse Comunitario Risorgive dello Stella”, che ospita interessanti esemplari di flora e fauna locale. La Villa venne edificata in questa zona nella seconda metà del 1200 proprio grazie alla presenza del vicino fiume che ne garantiva la difesa militare e commerciale.
Originariamente la proprietà apparteneva ai Wrusberg e, dopo numerose vicende passò in gestione ad una delle famiglie nobiliari friulane più importanti, i Savorgnan. I Savorgnan detenevano, per conto della Serenissima, il monopolio del sale, del tabacco e di altre merci che distribuivano nei loro feudi e in tutta la regione. Per questo motivo intorno alla Villa sorsero nuovi edifici e magazzini per stoccare il sale e le merci. Fra il fiume e il corpo principale della Villa si poteva ammirare un giardino all’italiana, ampliato e modificato nei secoli e oggi non più esistente. Nel corso del XIX secolo, inoltre, sorsero attorno al complesso numerosi edifici e laboratori finché, nel 1885, passò nelle mani degli Ottelio.

Il parco intorno a Villa Ottelio Savorgnan

La Villa immersa nel verde del parco dello Stella

Oggi tutto il complesso si presenta ricco di stratificazione storica, e fondamentalmente diviso in due parti. La prima, padronale, si erge su tre piani, con la facciata rivolta verso il fiume Stella su cui si possono vedere le tracce dello stemma dei Savorgnan, con un giardino che scende fino alle acque, la seconda, invece, è costituita dai magazzini e dagli alloggi della servitù. In quest’ultima parte lo stato degli edifici è rimasto in buona parte inalterato nel tempo e ha quindi un importante valore storico, architettonico e documentario.

I veri Romeo e Giulietta erano friulani?

Il professore inglese Cecil Clough dopo numerosi studi è giunto alla conclusione che i veri protagonisti della tragedia shakespeariana Romeo e Giulietta sono in realtà i friulani Lucina Savorgnan, che in questa villa era solita passare le vacanze estive, e suo cugino Luigi Da Porto.
Lucina e Luigi appartenevano entrambi al casato dei Savorgnan, a quel tempo signori di Udine. Nel palazzo di famiglia dei Savorgnan a Udine, in occasione del carnevale del 1511, i due giovani si incontrano e si innamorarono all’istante, tanto da scambiarsi segretamente una promessa di matrimonio. Ma le rispettive famiglie, in lotta tra di loro, non avrebbero mai accettato la loro relazione.

Villa Ottelio Savorgnan vista dal fiume

La Villa, vista dal fiume

Il destino si accanì poi ulteriormente sulla giovane coppia. Poco tempo dopo, infatti, Luigi viene gravemente ferito in battaglia e rimase paralizzato. Nel frattempo Lucina, per ragioni politiche e finanziarie, dovette sposare forzatamente Francesco Savorgnan. Luigi Da Porto, in preda alla disperazione, decise di raccontare il suo triste destino nella novella “Giulietta e Romeo”, modificando i nomi dei protagonisti e dei luoghi per mascherare l’origine autobiografica del suo testo.

Villa Ottelio Savorgnan, il vero scenario del dramma di Romeo e Giulietta ultima modifica: 2019-04-18T09:00:01+02:00 da Susanna Tondo
To Top